TUTTI CONTRO IL PARCO DEL TICINO…….

COMUNICATO STAMPA


 


TUTTI CONTRO IL PARCO DEL TICINO…….


INVECE SERVE UN SUO RILANCIO E NON UNA SUA DISTRUZIONE


 


Alla Valle del Ticino ed ai Parchi Lombardo e Piemontese che ne gestiscono il territorio sotto il profilo ambientale, è stato attribuito dall’Unesco il riconoscimento di Riserva della Biosfera, patrimonio naturale e culturale dell’intera umanità, area di eccellenza per l’elevato valore biologico dei suoi ecosistemi ma anche per la ricchezza culturale e paesaggistica del suo territorio.


 


Eppure come spesso accade nel nostro Bel Paese, le bellezze del nostro territorio non sono apprezzate, anzi molti Amministratori sono in prima fila per deturparle e distruggerle.


 


La Regione Lombardia è dalla fine degli anni 90 che non sostiene più i Parchi lombardi e in primo luogo il Parco del Ticino; costantemente la Regione Lombardia ha ridotto i finanziamenti ai Parchi, impedendo che si evolvessero come una fonte di ricchezza, anche economica, per un turismo molto qualificato.


 


Ora anche la Provincia di Pavia si allinea a questa politica miope di attacco ai Parchi.  Il Presidente della Provincia di Pavia, Daniele Bosone annuncia che non intende pagare al Parco del Ticino la cifra di sua spettanza di ben…….. 340.000€ che sono il costo più o meno di una rotonda o il rifacimento di qualche KM di strade dissestate; invece per il Parco del Ticino sono una questione di sopravvivenza.


 


E non si venga a dire che la missione prioritaria del Parco del Ticino, quella di salvaguardare e conservare un patrimonio unico, è stata raggiunta; senza il Parco la biodiversità sarebbe minacciata, molte zone di grande bellezza sarebbero state distrutte, autostrade inutili come la Broni-Mortara sarebbero già in costruzioni così come la terza pista di Malpensa e, come stanno a dimostrare le grandi difficoltà poste da alcuni Comuni alla Provincia di Pavia stessa per l’approvazione del PCTP per la voglia di avere mani libere sul proprio territorio, intere aree diventerebbero preda della cementificazione con enorme consumo di suolo perso per sempre.


 


CERTO NON DIFENDIAMO LA REALTA’ DEI PARCHI COME E’ DIVENTATA OGGI,



COME LEGAMBIENTE SIAMO PER LA LORO RIFORMA, PER IL LORO AMMODERMAMENTO, PER LA SEMPLIFICAZIONE BUROCRATICA E SOPRATTUTTO PER IL LORO RILANCIO E VALORIZZAZIONE DELLE LORO POTENZIALITA’ ANCHE ECONOMICHE.



 


PURTROPPO IN PROVINCIA DI PAVIA SIAMO INVECE ALLE SPARATE MIOPI


CHE PORTANO SOLO ALLA DISTRUZIONE DEL PARCO DEL TICINO


 


 


Legambiente Provincia di Pavia


Tavoli Natura e Territorio


Info Monica Lazzarini 349 6237418 –  Renato Bertoglio 3351024674


 


 




Annunci

Una Risposta

  1. Come per il PGT di Vaccarizza 16.00 metri di terreno passato da agricolo a residenziale , dal mio punto di vista nel pavese l’esempio piu’ ecclatante . Saluti e buon lavoro . Fabrizio

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: