Decreto su combustibili solidi secondari

Il decreto delMinistro dell’Ambiente e della tutela del territorio e delmare 14 febbraio 2013, n. 22, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale del 14marzo 2013, costituisce un’attuazione dell’articolo 184-ter, decreto legislativo 3 aprile 2006, n. 152. Sulla scia delle indicazioni fornite dalla nuova direttiva 2008/98/CE, l’articolo 184-ter ha istituito il cosiddetto “meccanismo EoW” finalizzato a chiarire quando un rifiuto, a valle di determinate operazioni di recupero, cessa di essere tale. Il provvedimento costituisce il primo regolamento emanato in forza del citato articolo 184-ter (“Cessazione della qualifica di rifiuto”), strumento ritenuto idoneo per far sì che la produzione e l’utilizzo di determinate tipologie di combustibile solido secondario (CSS) avvenga nel più rigoroso rispetto degli standard di tutela dell’ambiente e della salute umana coniugando benefici ambientali con benefici economici.
Leggi tutto l’articolo di commento sui combustibili solidi secondari.
Qui il commento del Ministero.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: