• LEGAMBIENTE PROVINCIALE
    La sede di Legambiente della Provincia di Pavia è in: Via Cardano 84 a Pavia
    Tel/fax 0382/33320 - e-mail: legambiente.prov.pv@alice.it Aperta tutti i venerdì dalle 17 alle 19.
    Iscriviti alla Newsletter
  • Cookie policy

    Questo blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando in Legambiente Provincia di Pavia acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.

    fai click qui per leggere l'informativa

    e qui per l'informativa del gestore

    Questo blog utilizza i cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Navigando in Legambiente Provincia di Pavia acconsenti al loro uso; clicca su esci se non interessato.INFORMATIVAESCI

  • Se il link non funziona manda una mail a: legambiente.prov.pv@alice.it
  • SEGUICI ANCHE SU

       Twitter MySpace Flickr YouTube FriendFeed
  • della PROVINCIA di PAVIA

  • Prodotti sostenibile

    La Nuova Ecologia
    QualEnergia. Il portale dell'energia sostenibile
    Rifiuti Oggi

    Ecosportello
    CEA energEtica
    Cicogna Bianca

    PO-Net
  • Blog Stats

    • 55,124 visite
  • StatCounter

    wordpress com stats

Primo incontro letterario “Noir di ecomafia” a Pavia

COMUNICATO STAMPA

Giovedì 22 aprile alle ore 21,00 presso il Collegio Castiglioni di via San Martino 18 a Pavia, Legambiente inaugura il primo di tre incontri con gli autori di Verdenero, la collana di “Noir di Ecomafia” di Edizioni Ambiente di Milano.
Il ciclo di incontri promosso daLegambiente ha il patrocinio del Comune di Pavia,dell’Università, dei Collegi Castiglioni e Santa Caterina; partner è il CSV e Sponsor la Libretria Clu.

Alberto Ferrari di Legambiente Circolo il Barcé di Pavia e Tiziana Scalco, segretaria della CGIL di Milano e Responsabile delle Politiche di salute e sicurezza sul lavoro, presenteranno “Il Paese di Saimir”, romanzo incentrato su un incidente mortale in un cantiere edile dove manodopera clandestina e il lavoro nero sono la regola. Sarà presente anche l’autore, Valerio Varesi, giornalista della redazione bolognese di Repubblica e scrittore con all’attivo oltre dieci opere di narrativa, molte delle quali sono romanzi polizieschi che hanno per protagonista il Commissario Soneri. Con la fiction “Nebbie e delitti”, Soneri è approdato in tv interpretato da Luca Barbareschi.
Nelle successive serate verrà presentato “Solo fango” di Giancarlo Narciso (giovedì 20 maggio) e “Vite spericolate” di Patrick Fogli (giovedì 3 giugno). Entrambi gli incontri si terranno alle ore 21 presso il collegio universitario Santa Caterina di via San Martino 17 a Pavia.

Il paese di Saimir
Saimir è un ragazzo albanese di 17 anni che vive in Italia da clandestino. Il che nel cantiere edile in cui lavora significa essere invisibile in caso di controllo o, peggio, in caso di disgrazia. Un giorno il palazzo che Saimir e altri stanno ristrutturando crolla per cause che nessuno si preoccuperà di accertare. La paura delle conseguenze impone ai responsabili di mettere tutto a tacere al più presto, facendo passare l’accaduto come un banale incidente. Anzi, un incidente sul quale è possibile speculare ulteriormente, grazie all’assicurazione.
Il disegno dell’imprenditore di far sparire tutto insieme alla macerie si scontra contro la rabbia del capomastro, che si ribella all’idea di essere inchiodato alle responsabilità del prestanome nel caso in cui tutto non filasse liscio. E infatti tutto liscio non fila. La vera minaccia è rappresentata dal ricatto messo in atto dagli albanesi superstiti. Costoro, pur non avendo alcuna certezza circa la sorte di un loro compagno, preferiscono pensarlo morto per poter ricattare gli “italiani di merda” loro sfruttatori.
Se da una parte Il Paese di Saimir è un’opera di denuncia contro un’imprenditoria d’assalto capace di arricchirsi sfruttando il lavoro dei clandestini, dall’altra il romanzo non risparmia il cinismo degli immigrati quando credono che tutto possa diventare occasione di riscatto sociale. Anche il ricatto, non importa se giocato sulla pelle di un innocente. Su una cosa tutti i personaggi del romanzo – italiani e albanesi – concordano, e cioè che la vita è una lotta senza esclusione di colpi.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: